Terremoto: inizia lo sciacallaggio mediatico

8 04 2009

all’indomani della tragedia non mancano manifestazioni di sciacallaggio e strumentalizzazione, nell’informazione e nella politica.

il tg1 di Riotta elenca con orgoglio e vanto i dati d’ascolto della giornata del tragico evento

Bruno Vespa, nonostante trattasi della sua citta’, riesce a ricamarci un bel servizio “shock”, con tanto di volo sulla citta’ (con musica eroica di sottofondo), frasi ad effetto e chiusura drammatica di lui che volge le spalle alla telecamera mentre si allontana in lacrime… patetico! eccone uno stralcio

su italia1 “Studio Aperto” in questo momento (12.30 dell’8 aprile) sta intervistando “i bambini colpiti dal sisma” (chiedendo anche se gli manca la tv…), le “mamme sfollate”, e riprende il vescovo de L’Aquila Molinari (“vivo per miracolo”) mentre recita per strada il Padre Nostro, da solo, per le telecamere… invece qualche giorno fa, neanche una settimana prima del disastro, avevano fatto questo servizio:

si sprecano su tutti gli organi di informazione televisiva le interviste (spesso e volentieri prive di tatto e davvero inopportune) ai terremotati, agli anziani, alla gente disperata, ai “miracolati”, per coglierne il dolore e la speranza, la forza e le debolezza, le storie piu’ straordinarie o drammatiche… sinceramente non ne vedo sempre il senso.

nei video seguenti un “blob” di alcuni esempi vergognosi e sconcertanti (tratti da Matrix, La Vita in DirettaStudio Aperto, Porta a Porta, tg5, tg4, tg2, tg1 … ci sono tutti!): il primo e’ realizzato da Striscia la Notizia, il secondo da un utente youtube, che alla fine di una lunga serie di servizi agghiaccianti realizzati dalle nostre tv, aggiunge un’intervista a Berlusconi di un’emittente tedesca (RTL): a una domanda riguardo alle tendopoli realizzate per gli sfollati il Premier risponde “non manca niente, ci sono le cure mediche, i medicinali (…) bisogna prendere questo come un camping da fine settimana” !!! 

…inoltre sempre Berlusconi ha dichiarato che “siamo i primi ” (PdL, ndr) ad aver stanziato una cifra (30 mln di euro) cosi cospicua per un evento del genere, e che ricostruira’ una nuova L’Aquila a fianco della precedente in 24/28 mesi; ha detto “no grazie!” agli aiuti internazionali, “grazie a dio abbiamo i mezzi per cavarcela da soli“…  un uomo in costante campagna elettorale! e spero per le migliaia di persone senza una casa e senza un futuro che il Premier sappia di cosa sta parlando… ma qualcuno forse lo ha capito, e lo dice! leggete questo articolo del Guardian!  

c’e’ chi invece da anni vola come un avvoltoio sulle teste dei cittadini, di tutta Italia! come saprete l’Ospedale de L’Aquila e’ inagibile causa terremoto al 90%… il motivo potete leggerlo qui!

Invece, per aiutare i terremotati:

La Protezione Civile ha chiesto la sola collaborazione dei volontari in servizio civile presso queste organizzazioni di volontariato: Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS); Confederazione Nazionale delle Misericordie; ARCI Servizio Civile, nelle sue componenti PROCIV ARCI e Legambiente; Croce Rossa Italiana.
Il Dipartimento consiglia a chiunque altro volesse prestare soccorso nell’area colpita di proporsi tramite un’associazione di volontariato e non come singolo. Le associazioni possono proporre il proprio contributo contattando i numeri: 06.68203429 – 06.68204418 – 06.68204625 – 06.68204626 – 06.68204189 – 06.68204627

Per offrire un alloggio: contattare la Protezione Civile al numero verde 800.860.146 oppure scrivere a: ufficiovre@protezionecivile.it

La Croce Rossa Italiana offre sul proprio sito web un servizio di donazione on-line tramite PayPal, oltre alle modalita’ usuali di Conto Corrente Postale e Bancario.

Generi alimentari: Fondazione Banco Alimentare Onlus risponde raccogliendo e distribuendo generi alimentari. Per aiutare si possono fare donazioni in denaro. Le aziende alimentari potranno invece donare anche cibo tramite il sito web: www.bancoalimentare.org/donazioni

Gli operatori TIM, Vodafone, Wind e 3 Italia, d’intesa con il Dipartimento della Protezione Civile, hanno attivato il numero 48580 per raccogliere fondi a favore della popolazione dell’Abruzzo. Ogni SMS inviato contribuira’ con 1 euro, che sara’ interamente devoluto al Dipartimento della Protezione Civile per il soccorso e l’assistenza.
E’ possibile donare 2 euro da rete fissa di Telecom Italia (sempre con il numero 48580). 

Inoltre l’associazione ambientalista “Fare ambiente” sta coordinando la raccolta di materiali di prima necessità presso la propria sede di Roma, in Via Nazionale, 243, tel. 06 48029924.

Invece per informazioni la Protezione Civile Abruzzo ha messo a disposizione un numero attivo 24 ore su 24: 80.35.55 


Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: