Ryszard Kapuscinski

27 04 2009

< … un giornalista e’ sempre uno storico. il suo lavoro consiste nel ricercare, esplorare, descrivere la storia nel suo farsi. le conoscenze e l’intuito di uno storico sono la qualita’ fondamentale di ogni giornalista. e’ facile riconoscere il buon giornalismo da quello cattivo: nel buon giornalismo, oltre alla descrizione di un evento viene data anche la spiegazione del motivo per cui e’ accaduto; quello cattivo si limita semplicemente alla descrizione dei fatti, senza collegarli al contesto storico … >

[Ryszard Kapuscinski, tratto da Il cinico non e’ adatto a questo mestiere. Conversazioni sul buon giornalismo]

 

Purtroppo il “buon” giornalismo e’ raro, quello “cattivo” e’ comune … e il resto e’ ancora peggio!

 

Ryszard Kapuscinski, nato a Pinsk, oggi in Bielorussia ma all’epoca in Polonia, dopo gli studi a Varsavia lavorò fino al 1981 come corrispondente estero dell’agenzia di stampa polacca Pap. Inviò corrispondenze, tra l’altro, da vari paesi dell’Africa, dall’Iran, dall’Urss. Nel 2003 ha vinto il Premio Principe delle Asturie per la categoria Comunicazione ed umanità. Nel 2006 ha ricevuto una laurea honoris causa intraduzione e mediazione culturale presso l’Università di Udine. Si è spento il 23 gennaio 2007 a Varsavia. 

La sua bibliografia, tradotta in Italia e pubblicata prevalentemente da Feltrinelli: Il Negus: splendori e miserie di un autocrateLa prima guerra del football e altre guerre di poveriImperiumEbanoIl cinico non è adatto a questo mestiere: conversazioni sul buon giornalismoLapidarium: in viaggio tra i frammenti della storiaShah-in-shahDall’AfricaTaccuino d’appuntiIn viaggio con ErodotoL’Africa non esisteSolo chi indossa tela grezza…: immagini dall’AfricaAutoritratto di un reporterL’altroHo dato voce ai poveri (libro e dvd), Ancora un giorno.

Annunci

Azioni

Information

One response

5 06 2009
giuseppe dimiccoli

ho avuto l’emozione e la gioia di guardare negli occhi il Maestro e di ottenere il suo autografo nel mio tesserino dell’Ordine. Ma quello che mi rende felice è il fatto che da anni continuo a leggere ed apprezzare gli scritti del Maestro.
Grazie.
Giuseppe Dimiccoli
Dimiccoli@gazzettamezzogiorno.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: