Tilda Swinton e’ dalla nostra parte

6 09 2009

E’ una vergogna come il Governo Italiano possa investire cosi poco denaro nella Cultura. Io sono straniera e lo posso dire. E’ una vergogna. Sostengo gli artisti italiani, ancora piu’ bravi perche’ lavorano in una situazione cosi devastante. Gli artisti stranieri nutrono grande rispetto nei confronti degli artisti italiani” [Tilda Swinton]

Questo grosso modo e’ quello che l’attrice Tilda Swinton ha dichiarato in questi giorni al Festival del Cinema di Venezia. Condivisibile e incoraggiante il suo supporto. Molto sottile il passaggio “Io sono straniera e lo posso dire”, chiaro riferimento polemico alla “scarsa” liberta’ di opinione concessa nel nostro Paese… (anche lei e’ una firmataria dell’Appello dei 3 giuristi contro Berlusconi). NON SIAMO SOLI!

Tilda Swinton, attrice scozzese dal carattere ribelle e anticonformista, nei primi anni ottanta simpatizza per il Partito Comunista Britannico. Recita per la Royal Shakespeare Company e il Traverse Theatre di Edimburgo, ma abbandona ben presto i palcoscenici teatrali per dedicarsi al cinema. A meta’ anni 80 diviene una sorta di musa per il regista Derek Jarman, che le affida un ruolo in tutti i film che dirige dal 1985 al 1994, anno della sua prematura scomparsa. L’attrice presta la sua voce all’ultimo film di Derek Jarman, “Blue”, originale lungometraggio “acustico” in cui lo schermo rimane di colore blu per l’intera durata dell’opera. Il film rappresenta il testamento cinematografico di Jarman, sofferente di AIDS, che affida alle voci dei suoi più stretti collaboratori la lettura del diario della sua malattia. recita il ruolo di Jadis, la Strega Bianca di “Le cronache di Narnia”, al fianco di George Clooney sia nel thriller “Michael Clayton” (Oscar come migliore attrice non protagonista), che nel film diretto dai fratelli Coen “Burn After Reading – A prova di spia”; inoltre e’ nel cast di “Il curioso caso di Benjamin Button” di David Fincher e di “The Limits of Control” e “Broken Flowers” di Jim Jarmusch. E poi ancora “Vanilla Sky”, “Constantine”, “The Beach” con Di Caprio… Partecipa al Festival Di Venezia 2009 con “Io sono l’amore” di Luca Guadagnino.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: