Musica “da camera”…

6 03 2010

L’Orchestra di Santa Cecilia regalera’ alcune tracce del concerto agli spettatori, che potranno essere scaricate da iTunes: gli spettatori potranno riassaporare parte del concerto direttamente da casa…

Questo quello che Repubblica riporta in un articolo di oggi (potete leggerlo qui sotto)… Onestamente non credo che quest’idea potra’ cambiare di molto le cose, svecchiare il pubblico dei concerti e attirare i giovani ad ascoltare la musica classica. Non reputo troppo interessante portarmi a casa un ricordino dello spettacolo, mi pare sia un po’ riduttivo… e’ un po’ come comprare la maglietta di Vasco dopo il suo concerto a San Siro. Semmai bisognerebbe tentare il processo inverso, ovvero far ascoltare i brani del concerto, prima che questo avvenga! Molte orchestre lo fanno da tempo: la London Philharmonic presenta ogni suo concerto sul sito, e offre la possibilita’ di ascoltare gratuitamente il programma. E’ un modo per coinvolgere il pubblico, educarlo, interessarlo! Altre iniziative avvengono su Facebook, YouTube, Twitter…molte compagini orchestrali hanno anche aperto dei blog dove il pubblico puo’ commentare se non addirittura recensire i concerti! Repubblica, nell’articolo che riporto qui sotto, omette poi l’iniziativa piu’ innovativa e interessante in assoluto: i Berliner Philharmoniker, oltre ad essere su Twitter, Facebook e YouTube,  ormai da alcuni anni hanno messo in atto un progetto davvero incredibile, la “Digital Concert Hall”! Tutti i concerti vengono video-registrati e caricati sulla rete, con una qualita’ audio/video eccellente, e spesso con l’aggiunta di approfondimenti sul repertorio o interviste ai musicisti. In questo modo gli appassionati di tutto il mondo, oppure chi a Berlino e’ impossibilitato ad ascoltare il concerto live, oppure chi davvero vuole riassaporare il concerto a cui ha assistito (e non stralci da altre incisioni), possono ascoltare e guardare i concerti pagando un abbonamento annuale decisamente accessibile a tutte le tasche… Per saperne di piu’ cliccate sul sito http://dch.berliner-philharmoniker.de/.

Il dibattito e’ aperto, e sono curioso di leggere le vostre opinioni in merito!

ROMA -“L’emozione del concerto che continua anche a casa”: è così che la Emi ha presentato, insieme all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, l’iniziativa “La Grande Musica in un click”, che permetterà da oggi fino al 25 maggio, agli spettatori dei concerti, di scaricare gratuitamente da iTunes cinque brani selezionati tra quelli ascoltati in sala. Un’iniziativa unica in Italia e tra le prime in Europa, sottolinea la Emi: infatti ci sono solo due precedenti che riguardano un accordo analogo con iTunes, la Royal Albert Hall e la Opera Haus di Dortmund (quattro brani da scaricare gratis offerti agli spettatori dei concerti), mentre il Teatro alla Scala di Milano diede in omaggio agli spettatori per un breve periodo un unico brano, tratto da Le nozze di Figaro del ’56, per annunciare la disponibilità del proprio catalogo su iTunes.

Agli spettatori dei concerti dell’Accademia di Santa Cecilia verrà data in omaggio una card contenente un codice alfanumerico, che dà la possibilità di effettuare gratuitamente su iTunes Store il download di cinque brani selezionati da EMI Classics e collegati al repertorio e agli artisti del concerto della stagione sinfonica al quale si è assistito. “In molti casi si tratta di brani tratti da dischi che abbiamo realizzato con la stessa Accademia di Santa Cecilia – spiega Adele Chiara Nicoletti, marketing manager della Emi Classics – altrimenti si tratta comunque degli stessi brani ascoltati nel corso del concerto, un’iniziativa dedicata al pubblico, soprattutto più giovane, per portare a casa l’emozione del concerto stesso”.

Si comincia, ad esempio, con alcuni brani che, pur se non eseguiti dall’orchestra dell’Accademia di Santa Cecilia come nei concerti del 6, 8 e 9 marzo, si avvalgono comunque della direzione del maestro Antonio Pappano e del violoncello di Han-Na Chang. Alla fine di marzo il Requiem di Verdi scaricabile da iTunes sarà comunque diretto da Claudio Abbado, proprio come nella sala dell’Auditorium Parco della Musica di Roma.

Per il sovrintendente dell’Accademia di Santa Cecilia Bruno Cagli si tratta soprattutto di un’iniziativa per avvicinare i giovani, per svecchiare il pubblico: in questa direzione vanno anche analoghe iniziative su YouTube, a cominciare da quella del Comune di Genova, che sul sito The Genoa Municipality Channel mette gratis in rete i video delle principali opere e dei concerti tenuti al Teatro Carlo Felice, e del Teatro Comunale di Bologna, che ha un analogo canale su YouTube.

Ma quanti tra i giovani utenti di YouTube e di iTunes sono appassionati o disposti ad appassionarsi alla musica classica? Parecchi, sostiene Adele Chiara Nicoletti: “Certo il segmento ‘fisico’ (tradizionale, ndr) per la musica classica è già molto forte, ma a livello digitale è comunque in crescita. Al momento si tratta di un pubblico molto diverso, che tende a scaricare singoli brani famosi perché legati alla pubblicità o a un film: molti che di solito scaricano musica leggera decidono di scaricare per esempio l’Inno alla Gioia di Beethoven o Nessun dorma cantato da Pavarotti. I dati sono  positivi e in crescita”. Fiduciosi anche sul fronte iTunes: “La nostra pagina dedicata alla musica classica è viva e aggiornata, il catalogo ha un vasto repertorio”. Cenerentola nelle statistiche dei consumi musicali, la musica classica risorgerà grazie a social network e digitale? Molti sono pronti a scommetterci: “Negli Stati Uniti iniziative come quella concordata tra noi e l’Accademia di Santa Cecilia sono già molto diffuse – risponde ancora Nicoletti – forse perché il mercato digitale è molto più sviluppato”.

Annunci

Azioni

Information

One response

29 09 2012
Cartoon Songs

I’m not that much of a online reader to be honest but your blogs really nice,
keep it up! I’ll go ahead and bookmark your site to come back down the road. All the best

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: