Dell’Utri risponde ai Comaschi

31 08 2010

Ecco la risposta di Dell’Utri, sulla Provincia di Como, a chi il giorno prima,  attraverso una dura contestazione, non ha permesso al Senatore di presentare i “presunti” Diari di Mussolini al Festival letterario Parolario, a Como…

Un gruppo di tifosi organizzati mi ha impedito di parlare. e contro il tifo organizzato c’e’ ben poco da fare. A questa stregua possiamo impedire a chiunque di esprimere la propria opinione…”

Le era gia’ capitato di essere cosi apertamente contestato in una piazza? “Mai, e’ stata la prima volta. Peraltro ho avuto la sensazione che non fossero neppure comaschi, o quantomeno che la maggior parte dei contestatori venisse da fuori“.

Ha intenzione di riproporre l’incontro? Serve un luogo in cui sia possibile regolare l’accesso? “Sarebbe senz’altro meglio. Magari organizzando anche un tifo contrapposto. Cosi gli facciamo vedere chi siamo”.

In realta’ i contestatori erano tutti comaschi… ovviamente c’erano i comunisti, i partigiani, le sinistre, la Cgil, che hanno mostrato striscioni di protesta, distribuito volantini… ma non solo, anzi! Nonostante tanti giornali sostengano che la protesta fosse mossa “da un centinaio tra ragazzini che si sono dati appuntamento dopo il tam tam su Facebook e un gruppo di attempati militanti a Rifondazione Comunista“, c’erano anche tante, tantissime persone (all’interno del tendone del Festival Parolario Repubblica ne ha contati 900, escludendo i cortei in piazza) senza alcuna tessera di partito, giovani, ragazzi, e non, che sono insorti in maniera autonoma, spontanea! Forse dall’altra parte delle “barricate” a cui “sembra” inneggiare Dell’Utri nella sua ultima dichiarazione, non possono credere a una citta’, storicamente in mano alla Destra, alla Lega e a CL, che insorge, cittadini che ben conoscendo le conseguenze del boicottaggio (a onor del vero alcuni volevano “lasciarlo parlare per contestare le sue affermazioni, ma lo sdegno era troppo forte”), non si fermano e cacciano il Senatore, gridando alla legalita’, sbraitando contro la Mafia, contro il Fascismo e contro chi vorrebbe riabilitarlo con operazioni di dubbia autenticita’ e onesta’. Comaschi soprattutto schifati dalla presenza di un personaggio della “fama” di Dell’Utri (un Senatore della Repubblica Italiana, un baluardo a difesa della Costituzione, della democrazia e della legalita’, pero’ condannato in appello a 7 anni per concorso esterno in associazione di tipo mafioso, e che ha patteggiato una pena di due anni e tre mesi per frode fiscale), e da chi lo ha invitato (Parolario, le istituzioni lariane)… Comaschi indignati per le gravi forzature riguardo al contenuto della sua conferenza (che di letterario e culturale aveva ben poco): i “presunti” Diari di Mussolini secondo i piu’ accreditati studiosi sono un falso. Comaschi inorriditi da un Dell’Utri che si propone quindi come uomo di Cultura (cito Indro Montanelli “Dell’Utri è un uomo colto… sul fatto!”) e Storia, proponendo perfino una rilettura del fascismo che tra l’altro ignora le recenti posizioni del suo partito di appartenenza (“Mussolini – dice – ha perso la guerra perché era troppo buono, non era affatto un dittatore sanguinario come poteva essere Stalin.” … o magari come l’alleato Hitler, no?!).

La domanda viene spontanea: perche’ in una manifestazione che “dovrebbe” essere di cultura e letteratura, si devono presentare dei falsi storici, che di letterario e culturale non hanno nulla?! Forzando un po’ il ragionamento, sarebbe come se mi presentassi a Parolario con una coppa di legno, sostenendo sia il Sacro Graal… ci sono buone speranze che mi organizzino una bella conferenza…

D’altronde, riguardo a Cultura, Como si e’ sempre dimostrata carente e poco attenta. Puntuale il commento dell’Assessore Gaddi, raggiunto dalla notizia in vacanza: “Tale lo sdegno per questo evento di cui chiedo scusa a Dell’Utri, cui va tutta la mia solidarieta’, a nome di Como”, e aggiunge “Rammaricato per il mancato uso della forza pubblica per sedare la contestazione”… Ma stride ancor di piu’ (per usare un eufemismo) la dichiarazione di Rinaldin (Consigliere Regionale del PdL) che paragona Dell’Utri a Matteotti… Un suo adepto, a un’ora di distanza dalla cacciata di Dell’Utri, urla “Squadristi!” a un gruppo di giovani, non organizzati, e non tesserati, che chiedevano in maniera piu’ che civile spiegazioni adeguate…

Intanto i giornali la sera stessa si riempiono di titoloni… proprio quello locale, “La Provincia di Como”, che dovrebbe avere inviati attenti conoscitori delle dinamiche cittadine, ricostruisce la vicenda in maniera incompleta, se non falsa (“i cori sempre piu’ alti hanno impedito al Senatore di continuare a parlare” – quando in verita’ non ha neanche aperto bocca… “L’associazione partigiani, i comunisti, ma anche alcune signore di una certa eta’ sono insorte” – dichiarazione evidentemente volta a minimizzare e screditare i numerosi e decisamente eterogenei contestatori), e con messaggini subliminali davvero poco “giornalistici” che fanno rabbrividire (“Dell’Utri scortato fuori dal tendone, dall’uscita principale. [ovvero l’unica uscita! ndr] i contestatori dietro di lui, la polizia a proteggerlo“…).

Questa penso sia la chiosa giusta, tratta da un articolo comparso sul Fatto Quotidiano, firmato da Gianni Barbacetto, che descrive cosi i contestatori: “Rigorosi ma pacifici. Nessun gruppo organizzato da catalogare come “estremisti dei centri sociali”, solo ragazze e ragazzi in t-shirt e canottierina, o cittadini più maturi, sorridenti e felici, per questo pomeriggio di sole in riva al lago di Como”.

Como insorge, di che portata sara’ la repressione?

.

.

Intervista a Dell’Utri, prima del “fattaccio”: DA VEDERE!!!

.

Video-Diario della contestazione:

Annunci

Azioni

Information

2 responses

1 09 2010
Olympia

bentornato eyes on the railroad! mi sei mancato!
e che bel ritorno; complimenti per l’articolo diretto ed efficace.

2 09 2010
Andrea

Complimenti…proprio un articolo ben fatto…bravo!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: