Comasco allo specchio

21 09 2010

davanti allo specchio. dilemma esistenziale: stasera che faccio?

magari vado a quella mostra a Villa Olmo. dicono sia aperta fino a tardi. in effetti oggi in macchina, entrando in citta’, ho notato quei poster giganteschi e roboanti raffiguranti la grande mostra annuale: dimensione dei poster direttamente proporzionale ai costi, inversamente ai contenuti, dicono …P-I-C-A-S-S-O…M-A-G-R-I-T-T-E… mostre senz’anima e senza un percorso, senza un’idea originale o un marchio che possa catturare un vero e profondo interesse. Ma sono mostre che si possono gustare anche fino alle due di notte! forse perche’ con la semi oscurita’ i dettagli li noti meglio. sono quasi eccitato, un po’ come il “vedo-non vedo”. oppure se sei nella cricca giusta la mostra te la fai con un aperitivo in mano e l’assessore che ti illustra i segreti piu’ reconditi nascosti dietro a ogni tela. cioe’ oh, agli Uffizi te la scordi una mostra cosi “in”. ma io sono nella cricca? mmm, non credo proprio. anzi, certe facce mi innervosiscono solo al pensiero.

dov’e’ lo specchio? eccomi. sorridi. dentatura normale, labbra consumate. nessuna possibilita’ di ottenere un sorriso smagliante a 32 denti, con annessa smorfia arrogante. sono salvo. “hei tu, che faccio stasera?” “ma vai al MOA, sfigato!”. che specchio maleducato.

pero’ ha ragione, a Como e’ arrivato il MOA, l’evento musicale dell’anno! Music-On-Air e’ la tre giorni che sta sicuramente chiamando a raccolta moltissima gente, gente gggiovane, ispirando modernita’ e tendenza. andiamo a vedere sul sito… “Cer.Co Band”, concorso per giovani gruppi musicali lariani. bei video, buone canzoni, tanta energia, ottima occasione per gruppi emergenti! questo sembra buono! poi. vediamo. grandissimi -e meno grandissimi- nomi del rock italiano. dunque. il laghe’ Davide Van De Sfroos. ma non mi dire. Morgan. di gia’?! Alberto Fortis. no dai. i Baustelle. dai i Baustelle si puo’ fare. Nina Zilli. dicono sia brava. mmm. ci siamo quasi. vediamo che altro c’e’… varie esibizioni di musica Funk, Hip Hop, Heavy Metal ecc. pero’, quanti convegni! e che argomenti diversificati. l’mp3. ancora?! Siae e Enpals. ma perche’ rovinarci la vita? e questo? convegno su come fare Impresa su Internet con la Musica. Impresa? Internet? …Musica pero’ inizia con la M, non con la I. devono essersi confusi… eccoci, dibattito sulle droghe e i giovani. innovativo. non mi dire, conferenza sui talent show! chissa’ che diranno di illuminante. e poi sull’ukulele. mah, sara’… e poi questo: “Da Mozart a Lady Gaga, tre secoli di leggende sulla musica“… uhauhauhauahuh!  Ma di jazz non ne parlano? ah si! dalle 9:30 alle 10:30, il Jazz e la sua storia. ci sara’ poco da dire. beh, ci sara’ piu’ classica. considerando tutto il posibile materiale, tutti quei secoli di storia, le prassi, gli autori, le poetiche, la sinfonica, l’operistica… vediamo. un incontro sull’Operetta tenuto dagli studenti del Conservatorio cittadino. uhm. e una mostra sugli strumenti d’epoca: “una raccolta di strumenti musicali ricostruiti ed una parte di copie da originali, rivolgendo la sua attenzione specifica agli strumenti storicamente compresi tra X e XVI secolo- tra alto Medioevo e primo Rinascimento“. e che c’azzecca? Oddio nooo: c’e’ pure il torneo di Guitar Hero (noto videogame, ndr). aspetta aspetta. non ci credo. addirittura il “Guinnes dei Primati”! Ma pensa! a Como ci apprestiamo a battere ben 2 record: il “Largest electronic keyboard ensemble” (Suona con noi un brano musicale per più di 5 minuti!), per il quale sul lungolago di Piazza Cavour più di 107 tastieristi si trovano a suonare per 5 minuti il brano Yellow Submarin. eccitante direi! o come dicono i giornali “un record suggestivo e, per gli attuali numeri, facile da raggiungere e battere!”. che culo! e, non paghi, il “particolare e interessante“, come viene definito, “Longest graffiti scroll” (Disegna la tua musica preferita sul rotolo più grande del mondo): l’idea a dir poco geniale è realizzare un pentagramma lungo più di 701 metri, su cui disegnare con bombolette spray note “creative”. Il prezioso rotolo e’ in stato di realizzazione dal 7 giugno! ma guarda. per tutta un’estate Como si e’ scervellata per fissare della “m…” su un lunghiiiiiissimo rotolo di carta igienica. devo prestare piu’ attenzione alle attivita’ che offre questa ridente cittadina. sorprendente.

a me lo specchio. vediamo il muscolo. mmm, scarso. niente guinness dei primati. e poi non fanno nessun convegno sulla vuvuzela. non ci sto. “boicottiamo?” “eh, boicotta, che ti devo dire?!”. che specchio antipatico.

“E quindi?” “vai al cinema!” “specchio specchio delle mie brame, a piedi posso andare solo all’Astra! il Plinio, il Politeama e il multisala Astoria, nuovo di zecca, li hanno chiusi. all’Astra danno La solitudine dei numeri primi. uff solito film da botteghino. il libro mi ha fatto inorridire, il film del figlio di Costanzo non sara’ certo meglio, sbaglio?” “ma prendi la macchina, stupido, cosi posso controllarti attraverso il retrovisore!” “mi aliti sul collo. barboso! eh va be’, vada per la macchina. prima pero’ passo a bere qualcosa. c’e’ quel bar dove fanno quei cocktail fenomenali, il Fresco. pero’ c’e’ sempre poco parcheggio. sara’ piu’ comodo tra qualche mese, quando finiranno finalmente l’autosilo a fianco. ma si dai. quello che hanno messo dove una volta c’era… il cinema Plinio… ops. ma si insomma, proprio sopra le antiche terme romane. ok ho capito sto zitto. vediamo che film danno al multisala… Karate Kid l’avventura continua… Cani e Gatti, la vendetta di Kitty 3D… Sharm el Sheik… stasera e’ proprio dura” “e allora sparati” “ma dici a me? ma dici a me?? ma dici a me??? hei con chi stai parlando? dici a me? non ci sono che io qui. ehi ma con chi credi di parlare?” “ma piantala. non hai neanche un briciolo del talento di Robert de Niro” “lascio perdere?” “lascia perdere” “niente cinema?” “niente cinema” “neanche se ci vado in taxi?” “no-neee” “ok. come non detto”.

“Specchio ho deciso, esco a farmi un bicchiere”. che ore sono? cavoli gia’ le 10. ora che mi doccio e mi cambio… “ma non farlo davanti a me!” …specchio malizioso e traditore, legge pure nel pensiero. eh no! come potevo dimenticare questo piccolo dettaglio! a mezzanotte i locali comaschi spengono la musica! e poi pensavo proprio di andare in quel baretto nuovo, in piazza mazzini, a farmi un cicchetto. posso scordarmelo. li addirittura devono chiudere prima perche’ ci abita sopra il sindaco. che primo cittadino premuroso. “passeggiata sul lungo lago?” “si, a braccetto con Bruni” “ah gia’. il muro..” “ecco appunto”.

Almeno una boccata d’aria me la concedo. anzi. depressione totale. scendo in cortile e mi fumo una paglia. prendo l’ascensore. di nuovo lui. “ma tu non fumi!” “mi e’ venuta voglia di iniziare” “ma non farmi ridere” “beh ringrazia che non lo faccio in casa. vado in cortile, contento?” “non si puo’ fumare in cortile” “ma che dici? che t’inventi?” “li leggi i giornali?” “quali?” “Provincia” “macche'” “beh avresti scoperto che al Classico, al tuo caro e amato Liceo Volta, la nuova preside ha messo una taglia di 200 euro su chi viene sorpreso a fumare in cortile” “non ci credo” “giuro”. sono senza parole. che assurdita’. un motivo in piu’ per incominciare a fumare. “beh ma mica vado nel cortile del Volta a fumare! che c’azzecca scusa? vado nel mio!” “era per provocarti. e poi sii solidale coi tuoi ex compagni di scuola!”. che barba. spingo il tasto 3 dell’ascensore. si risale. e mi volto verso la porta della cabina, per non dover guardare quella brutta faccia. solidale con i giovani del Volta. e sia. mi chiudo in bagno. fumo al cesso! “ma smettila su, spegnila che ti fa male” “ancora tu?! mi vuoi lasciare in pace?!” “neanche per sogno” “specchio specchio delle mie brame, stammi a sentire…anzi… state a sentire stronzi figli di puttana. io ne ho abbastanza. ho avuto anche troppa pazienza e non ho intenzione di… state a sentire stronzi. figli di puttana io ne ho abbastanza. ho avuto anche troppa pazienza. ho avuto anche troppa pazienza. ho avuto troppa pazienza con voi sfruttatori ladri drogati assassini vigliacchi. ho deciso di farla finita ho deciso di farla finita ho deciso di farla finita… ho deciso di. BANG. sei morto“.

“sei patetico”. “no specchio, sono comasco”.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: