progetto tamino

 

TAMINO – Terapie e Attività Musicali Innovative Oggi – è un progetto nato all’interno delle attività dell’Orchestra Mozart, promosso dall’Accademia Filarmonica di Bologna, e realizzato anche con il sostegno della Regione Emilia-Romagna, Assessorato alla Cultura grazie a una convenzione triennale. Sostenuto da Claudio Abbado, il Progetto TAMINO nasce nella primavera del 2006, con lo scopo di realizzare attività ludico musicali condotte da musicoterapeuti e da alcuni musicisti dell’Orchestra Mozart, rivolte a piccoli pazienti della Clinica Pediatrica Gozzadini del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna. In questa prima edizione il progetto si è svolto con la collaborazione di AUG (Associazioni Unite Gozzadini), e grazie al sostegno dell’Assessorato alle politiche per la Salute della Regione Emilia-Romagna. Nell’intento di ampliare il proprio raggio d’azione, estendendone sia gli obiettivi sia i partner coinvolti, il progetto TAMINO oggi realizza laboratori musicali, cicli di musicoterapia e concerti che coinvolgono varie strutture sanitarie, socio-assistenziali ed educative della Regione Emilia-Romagna. Grazie anche alla collaborazione dell’AIM (Associazione Italiana professionisti della Musicoterapia), le attività sono condotte da musicoterapeuti qualificati, oltre che da musicisti ed educatori specializzati. La sezione musicale è coordinata dall’Accademia Filarmonica di Bologna e dall’Orchestra Mozart, in collaborazione con la Scuola di Musica di Fiesole e con la Federazione CEMAT.  Si prevede inoltre di promuovere iniziative di studio, monitoraggio e analisi degli esiti delle attività stesse e occasioni pubbliche di discussione, diffusione e promozione, dando seguito all’iniziativa del Convegno “Nuove frontiere per le professioni musicali: contesti educativi e socio assistenziali”, svoltosi con successo nel settembre del 2007 presso l’Abbazia di Pomposa (FE).

 

One response

5 11 2010
Gisella

Caro MAttia, come sei messo a date per incontrarci a Como su questo tema? Ho in mente di fare un gruppo di lavoro sul rapporto musica e reparti ospedalieri e/o centri del disagio. Penso ci sia un terreno favorevole in città. Non nelle istituzioni, per carità, loro sono impegnti in ben altre … ate . Ma in chi opera nel campo. Chissà, speriamo
Un abbraccio Gisella

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: